I libri da leggere sotto l’ombrellone

libri per l'estate - Cicapui

Ho fatto una selezione tra i tanti libri letti in questi ultimi mesi. Ho cercato quelli più positivi e scartato quelli che raccontano il dolore. L’ho fatto apposta.

Non abbiamo bisogno di altro dolore, già ci basta quello che ingoiamo a malincuore ogni giorno. E qui c’è roba buona per il cuore. Qualcosa per distrarci e ridere, altro per perdersi, altro ancora per pensare positivo e coltivare la speranza oppure per sentirsi un po’ meno soli.

Dai che ce la possiamo fare.

Notti in bianco e baci a colazione di Matteo Bussola, Ed Einaudi. Una specie di diario di un padre che si divide tra il lavoro in casa (lui disegna davvero fumetti) e 3 bambine. Un libro affettuoso e vitale. Pezzi di vita che si intrecciano ad alti pensieri. La vita com’è e come tu papà la racconti. O te la raccontano i bambini rivelando verità assolutamente inaspettate.

Mi chiamo Lucy Barton di Elisabeth Strout, Ed Einaudi. In una stanza di un ospedale di Manhattan (per fortuna nulla di grave) due donne si raccontano dopo tanti anni di lontananza. Figlia e madre. Un romanzo che è un’isola di intimità e di silenzi. Silenzi e parole. Poche.

Giusto il necessario per dirsi che si vogliono bene.

Melody di Sharon M. Draper, Ed Feltrinelli. Un libro che rinfranca il cuore. Sulla sfida, su quello che non poteva essere ma invece è. Sulla vita a qualunque costo. Vorrei che ne facessero un film…domani. Anche prima se solo si potesse.

La vacanza dei superstiti (e la chiamano vecchiaia). Franca Valeri, Ed Einaudi. Franca ci racconta la sua vecchiaia. Piccole riflessioni, illuminazioni di pensiero. Movimenti di anima in bilico. “La vita in parte si vive e in parte si inventa. Bisogna scegliere cosa ricordare”

Il ballo degli amanti perduti di Gianni Farinetti, Ed Marsilio. Uno di quei gialli che ti viene da dire: mi spiace stasera non esco. Niente cinema. Niente tv. Ho da finire un libro fichissimo.

Mio fratello rincorre i dinosauri di Giacomo Mazzariol, Ed Einaudi Un romanzo di formazione, un diario sincero di un 19enne Giacomo che racconta con semplicità autentica la sua vita con Giovanni suo fratello down. Fa ridere e commuovere insieme. Proprio bravo.

Related Posts