Un libro da portarsi in vacanza

Questo sì che è un bel libro da portarsi in vacanza. Di quelli con cui ti fa piacere condividere il tempo lasco dell’estate. Non c’è una trama che trascina una qualche storia. C’è la vita che viene raccontata con quella leggerezza sopraffina che sempre veicola le vere profondità.

Eh già…Questo non me lo levate dalla testa. Il senso delle cose non lo trovi trivellando e scavando ossessivamente, lo trovi lì, ce l’hai lì, davanti agli occhi, sta a galla, il problema è tuo che non lo vedi.

Ed è per questo che mi sono innamorata di questo libro che racconta la vita normale di un padre alle prese con tre piccole donne, Virginia, Ginevra e Melania. Un lungo diario in cui si dice com’è difficile conciliare lavoro, amore, figli, cani, notti insonni e briciole di biscotto, in questo tempo che è sempre troppo stretto. Come sia l’attenzione nel quotidiano a svelare bellezze. Come i progetti ci aiutino a vedere gli orizzonti. Come la cura sia il segreto per far crescere ciò che si è seminato.

Come sia meraviglioso scoprire che si può imparare sempre. Anche da chi è molto, molto, molto più piccolo di te.

NOTTI IN BIANCO E BACI A COLAZIONE di Matteo Bussola. Ed Einaudi.

 

Related Posts