Nothing is real.. La mostra dei Beatles a Torino

Lo scorso weekend ho deciso di fare una passeggiata per le strade della mia città, sapete quanto mi piace andare in giro per mostre ed eventi, soprattutto adesso che la domenica sono libera😜

 E così mi sono imbattuta in questa mostra piccola, ma divertente. ‘Nothing is real – Quando i Beatles incontrarono l’Oriente’, a cura di Luca Beatrice, fino al 2 ottobre, al Museo d’Arte orientale di Torino. Il viaggio dei Beatles in India nel 1968 è stato un evento mediatico importantissimo per il diffondersi dell’interesse verso l’oriente in Europa. Sono rimasta affascinata da foto, guide, mappe, tutto il necessario per raggiungere l’India e tante opere fantastiche di pittori italiani come le Ceramiche tantriche di Ettore Sottsass e le opere di Alighiero Boetti, Aldo Mondino, Luigi Ontani, Francesco Clemente che rappresentano in modo eccelso la contaminazione tra arte contemporanea e orientalismo.

locandinaL

Un viaggio ricco di racconti, scoperte e anche creazioni perché pare che i Beatles scrissero varie canzoni proprio durante questo viaggio, che poi sono state pubblicate in ‘Abbey road’ e in ‘Let it be’. Infatti la mostra prende il nome proprio da un verso di ‘Strawberry fields forever’. E poi le prime edizioni di tanti libri fantastici tra cui Siddharta. Chi non ha letto Siddharta almeno una volta? In un momento storico in cui la ricerca di se stessi e del senso profondo della vita era il centro di tante opere artistiche e letterarie.

Insomma un modo per fare un viaggio sensoriale, immergendoci in colori, stoffe, profumi e lasciandoci contaminare dal senso di libertà che si respirava alla fine degli anni ’60. Da non perdere!

Related Posts