Care donne, se i vostri uomini vi chiamano amore…

Avete visto Fedez? Alla fine del suo concerto all’Arena di Verona, davanti a 12000 persone, ha chiesto a Chiara Ferragni di sposarlo. Si è inginocchiato. Le ha dato un anello che non era una fede. Un brillante grosso come un’oliva ascolana, di quelle nere di Napoli, Torre Annunziata. Si certo è il gesto che conta, a me ad esempio non è mai successo. Mai mi hanno messo un anello, che ne so anche un rigatone della pasta, l’anello delle tende. Gli unici che si inginocchiano a casa mia sono gli idraulici per mettere le guarnizioni a ghiera. Fedez era emozionato, piangeva, e io ero preoccupata facesse la ruggine ai piercing.

Ho capito che Fedez e la Ferragni sono i nuovi Albano e Romina, la nostra fiaba moderna e social, che per un po’ lo è stata anche Belen, poi ha smesso perché i principi per Belen vanno via come i rotoloni regina. Ma pensa alla nostra generazione se Vasco Rossi si inginocchiava era perché non funzionava la spia. A noi serve il romanticismo, è utile, è come il liquido per lavare il vetro della macchina, che sembra non serva a niente, ma poi quando piove e il vetro è nero come il nero di seppia, serve e come.

Noi donne abbiamo bisogno del romanticismo, come il criceto ha bisogno della barbacia. Cosa dite voi uomini di parole d’amore? Amore, ricordati che devi pagare la TASI. Amore ricordati che ho sceso il sacchetto di umido. Vi diciamo ti amo e voi maschi rispondete anch’io, voi vivete di luce riflessa, vi vampirizzate. È stato bello fare l’amore con te, anch’io. Io proverei a dire “amore mi sono cacata a addosso”, vediamo se rispondete anch’io. Il maschio alfa, quando ti fa la corte, ti porta ai musei, alle mostre, poi dopo due settimane ti porta fuori solo a mangiare: alla fiera del bue grasso di Carrù, alla tre giorni della cotica selvaggia, sei ore di macchine non per la mostra del Pollaiolo ma per la il polletto mantecato alla ligure. Se poi ti sposi, è la fine, tiri giù la serranda, prima ti toccava le tette continuamente, poi devi controllare se ha ancora le mani. Il primo periodo ti bacia come un minipimer, dopo apre la bocca come il bancomat. Dopo le mani addosso te le mette solo per spostarti perché sei davanti alla televisione. E parliamo della stabilità del pezzo. All’inizio lava raffreddata nel mare, dopo un pò gomma spugna con dentro i fil e ferru come i babaciu. Lo dico a tutte le donne: se dopo tanti anni il vostro compagno vi chiama ancora amore, è perché non si ricorda più come vi chiamate.

Related Posts