Appello alle case farmaceutiche: Che ne pensate dell’antistaminchia?

Parliamo dei foglietti che sono dentro le scatole delle medicine, i bugiardini… che già come nome non è che mettono tanta tranquillità. Non so se avete notato, ma ultimamente sono sempre più grossi, sono enormi, sono dei fogli A4. Anche perché le medicine sono sempre più portentose e hanno sempre più effetti collaterali. Ti possono capitare delle cose pazzesche, leggi delle robe che non pensavi neanche esistessero… licantropia, irsutismo, visioni mistiche, improvvisa elefantiasi dello scroto, orchite, orchidea, diarrea a tsunami, daltonismo di fronte ai semafori, plissettatura dei glutei e forte attrazione sessuale nei confronti di Marzullo. Ma poi la cosa pazzesca è che questi bugiardini sono enormi… tu li leggi, li apri e poi non riesci più a piegarli. È più semplice piegare un paracadute. Allora io vorrei fare un appello alle case farmaceutiche.

Topa GigiaSe non siete in grado di fare un fogliettino di carta che si può ripiegare, come facciamo noi a fidarci che facciate delle pastiglie che funzionino?

Piega uno, piega due, piega tre… alla fine ti restano due possibilità: la uno è che lo infili dentro e lo schiacci, così la scatola diventa grossa e tutta gobba come il Gobbo di Nôtre-Dame. Oppure lo butti, e poi tempo tre mesi vai a prendere nelle medicine la scatola del “Fratatan” per dire… e non ti ricordi più una mazza di quello che fa e quindi è un bel casino. Allora io chiedo cortesemente… Potete mettere una breve sintesi sulla scatola? Tipo : Mal di culo, prendere la mattina e la sera.

Poi altra cosa che succede è che adesso va molto di moda, il gastroprotettore. Che devi prendere praticamente con tutte le medicine. Adesso il medico ti dice: “Mi raccomando eh.. prenda il gastroprotettore. Mi raccomando eh… Mi raccomando”. Ho capito! Ma non lo possono mettere già loro dentro la pastiglia? No perché poi la gente deve andare a comprare anche il gastroprotettore.

Perché quando tu compri una padella te la danno con il manico… non è che ti dicono: “Si compri poi a parte il manico”. Non ho capito perché io per curarmi un mal di collo devo farmi venire un buco nello stomaco. Poi cos’è il gastroprotettore Dio? Che non ha effetti collaterali? Perché poi parte la catena. Prendo l’antinfiammatorio, che poi devo prendere l’antibiotico, che poi devo prendere la tachipirina…. Io propongo di fare una medicina nuova, che si chiama l’antistaminchia. Che ha copertura totale e non devi prendere il gastroprotettore. Sei sicuro!

Related Posts