Il mio appello: fate schermi del telefono che non si spacchino

Lo schermo del telefono è una delle cose più fragili che ci sono in natura dopo i fiocchi di neve, le ragnatele e le carte con cui avvolgono il pesce, che tu lo metti nella borsa e dopo cinque minuti hai la trota mescolata con le carote. Quante volte mediamente vi cade in un giorno il telefono? Quattro o cinque volte al giorno. Il 30% delle volte casca, si incrina e si spacca. Domanda: “di che cosa li fate questi schermi dei telefoni”? Di zucchero filato, gomma pane, di lecca lecca. Improvvisamente si forma la cartina dell’Africa. Voi conoscete un adolescente che ha il vetro del telefono intatto? Ce l’hanno tutti sderenati.

Mi chiedono i selfie e sembrano dei caleidoscopi. Mio figlio sembra che la fossa delle marianne. Ho fatto partire l’hashatg #cheschermochefa per fare una specie di class action contro quelli che producono i telefoni o per chiedere di fare schermi più resistenti. Ecco alcune delle foto che avete condiviso ieri sera.

Perché poi ti chiedono di fare il selfie e hanno sti telefoni con tutte rughine nascoste che sembra Berlusconi quando lo vedi da vicino. Perché loro dicono lo schermo lo dobbiamo fare di vetro ma anche il parabrezza della macchina è di vetro e non è che il primo tafano che ci sbatte sopra si spacca. Facciamo i vetri antiriflesso, antisfondamento, antiproiettile e dobbiamo fare i vetri del telefono antistaminchia che si rompono continuamente. Li fanno troppo sottili come quei fogli di ghiaccio che si formano sulle finestre di inverno, ma perché non li fanno di plastica.. Io ho un bicchiere da campeggio di plastica due euro, e se ci passa un panza della Seconda guerra mondiale sopra non si spacca. Tu dici io lo uso lo stesso. Ma ti tagli le vene ti viene il tetano e l’intossicazione da carnio. Compri un telefono che costa come una crociera ai Caraibi, ma fammi almeno uno schermo che non si spacchi.

Ma cosa fai se hai figli adolescenti, vai da cinesi. Ti mettono uno schermo che costa poco, tempo due settimane perde i pezzi come la navicella spaziale ma non nel Pacifico. Dobbiamo dirlo a Salvini che poi noi diamo lavoro ai cinesi e no agli italiani. Facciamo un appello alla Luxottica che fa degli occhiali bellissimi, agli amici di Murano, fate voi gli schermi del telefono o il fondo dei bottiglioni del Barbera. Che poi ci sono le app per fare qualsiasi cosa, app per trovare sentieri di montagna, per trovare i relitti in fondo al mare, Tinder cè anche quella per trovare un cane che si accoppi col tuo e facciamo gli schermi di foglio di origano secchi che appena respiri si spacca. Vi prego fate degli schermi di telefoni che non si spaccano sennò viene da pensare che lo fate apposta.

Related Posts