L’allegria degli angoli. Un libro di speranza attiva

«Il futuro è nelle mani di Dio. Speriamo non lo lasci cadere».

Un romanzo bello, acuto, intelligente, divertente, poetico. Il protagonista è Lorenzo. Un geometra trentaduenne disoccupato che vive ancora con la madre. Si definisce lavoratore autonomo perché il lavoro va da una parte e lui dall’altra. Un perdente si direbbe. Invece no. Piuttosto uno che si adatta, che prova, che tenta, che si arrabatta ma senza mai piangersi addosso. Al contrario. Ridendo di sé. Fino al punto di arrivare, dopo mille sbattimenti, a fare la statua vivente. Perché no?! D’altronde dice Presta: “Il futuro è nelle mani di Dio. Speriamo non lo lasci cadere”.

Non credete anche voi che a volte sia necessario semplicemente fermarsi un attimo e reinventarsi, raccogliere le proprie energie e gridare forte al mondo chi si è scelto di essere e come si è deciso di vivere? Un libro di speranza…attiva.

Marco Presta, L’allegria degli angoli. Einaudi

Related Posts