Lifting? Macché… bacche di goji

lifting

Simona Izzo. Povera. Dopo la sua apparizione nel salotto di Vespa è finita in un vespaio. Motivo? Esagerato ravanamento facciale. In effetti… tra l’altro tocca dire che è piuttosto figa. Peccato non sia tanto lei. Può essere una sua cugina alla lontana. Di una ventina di anni in meno. Lei giustamente ha risposto alle critiche dicendo: La faccia è mia e ne faccio quel che voglio. Sacrosanto. Chi sei tu per dirmi che devo fare io di me? Saran ben fatti miei?

La Simonona per altro non ha mai negato nulla. Tempo fa in un’intervista aveva dichiarato: Mi sono fatta il lifting. Punto. BON. COSÌ. CHIARO. Senza giri di parole. Così, si fa. Brava Simo.

Ha detto: Stavo male, non mi piacevo, e così ho deciso. Richy, mio marito, all’inizio non era tanto contento però adesso che mi ha visto gnocca si è ricreduto. Ma volesse il cielo… ma brava Simona Izzo… voleva farsi il lifiting? L’ha fatto e ha fatto bene.

simona izzo

Io non me la sentirei per una sacco di motivi ma rispetto chi la pensa diversamente da me e soprattutto dichiara senza paura le sue scelte. No perché è pieno di donne che da un momento all’altro si presentano tirate come un timpano della Filarmonica di Vienna, gli zigomi in titanio e le tette che sembrano un doppio mento… poi chiedi cosa hanno fatto e ti rispondono: “Niente… tanta ginnastica e bacche di goji”. Ma vaffanculo te e le tue bacche di goji. Ti hanno tolto talmente tanta pelle che potevi farci sei giubbotti per Renzi. C’avevi le tette così lasche che se correvi ti battevano sulla fronte, adesso com’è che c’hai due imbuti di lamiera?

È perché mangi i kiwi con lo zenzero? Eh ma allora quella faccia da culo come ti è venuta, amore, bevendo le tisane di Valda e rosmarino? Facendo sollevamento pesi con le orecchie? E quelle che il giorno prima sulla fronte avevano dei fiordi norvegesi e i segni del rastrello al bordo degli occhi e di colpo le vedi con la pelle liscia come il casco di Valentino Rossi? O quelle che avevano il culo che dovevano portarlo con la carriola e adesso al posto delle natiche c’han due Mon chéri Ferrero e ti dicono che è merito del cuscino di semi di miglio?

No ma adesso voglio fare una domanda vera. Ma davvero pensate che non ce ne accorgiamo? No, che una dica in giro che le rughe che aveva, così profonde che ci potevi nascondere in mezzo i soldi per il gelato, siano andate via perché sono due giorni che mangia solo melograni è grave. Fa pensare che insieme alle rughe sia andato via anche il comprendonio. Comunque dice che come mantenimento il suo chirurgo le ha detto che ogni mattina prima di alzarsi deve far penzolare la testa dal materasso per 5 minuti, così il sangue va giù e irrora tutti i tessuti.

Capito ragazze? A penzolare. Da domani tutte a penzolare con la testa in giù come fanno le pipistrelle. Poi ci tiriamo su che siamo completamente rincoglionite e i connotati ce li cambiamo poi da sole sbattendo contro gli spigoli delle porte.

Related Posts