Anche quest’anno letterina a Babbo Natale

Caro Babbo Natale – uomo saggio e buono, supremo peperone di felicità, grande muffin al lampone – eccoci ancora qui. Tu sai che lui è un po’ una cacca e io sono buona. Adesso, lui dice che non è vero, ma io ti ho portato le prove che valgono anche per la questura. Se non c’ero io stasera voleva limonare anche la Clerici e non sono, le sue, molestie sessuali perché trattandosi di Fabio al massimo sono “modestie sessuali”.

Letterina a Babbo Natale | Cicapui

Qua voleva strozzarmi, ma le zampe di gallina hanno tenuto e soprattutto perché lui ha le mani molli come due semolini. E questo è Fabio, mio caro Babbo. Mentre, invece, io sono stata buona, ininterrottamente, fin da piccola, una piccola santa. Non ho mai commesso atti impuri e se li ho commessi sono stati brevissimi.

Ho qui la letterina delle richieste, ma prima di tutto vorrei smentire la fake news che sta girando adesso: che tu babbo natale non esisti. Puoi per favore dire la verità e tranquillizzare i bambini preoccupati?

Quest’anno, Babbo Natale, ci hanno detto che siamo usciti tutti dal tunnel. Puoi fare in modo che non entriamo subito in galleria? Poi, fammi un piacere. Tranquillizza Salvini; i re magi sono extra-comunitari – è vero – ma non migranti. Passano, lasciano due cose e poi tornano a casa loro. Che se ne facesse una ragione!

Poi, caro Babbo porta un parrucchiere a Gentiloni che con quel taglio sembra Peppino Di Capri e ogni volta che lo vedo mi viene da cantare: “Champagne…”. E regala una cyclette a D’Alema che sono sicura che presto vorrà eliminare il grasso superfluo. Fa che non vada in pensione Rosi Bindi, ma che fonda un partito con Bondi e Banderas: “Bindi, Bondi, Banderas… trans-nazionale”. E fa che a Filippa arrivi un bebè, tanto tu non devi fare niente perché Filippa conosce ben l’Ikea, Daniele sul montaggio è bravo di suo e sarà il primo filippino a nascere con la cittadinanza italiana.

Mi raccomando caro Babbo, dai un occhio anche alla Ferragni che fra poco partorisce. Regalale una maglia che ne ha poche, magari con su scritto: “Abbi Fede-z.”. Caro babbo, volevo chiederti se sai come funziona la moltiplicazione dei Rodriguez perché adesso sono diventati tre. È iniziata Belen, poi è arrivata Cecilia e adesso è arrivato il fratello. Sono per caso come i gremlins che se gli bagni la testa si moltiplicano? Porta a Barbarona D’Urso un paio di occhiali da sole che con tutte quelle luci in faccia prima o poi va a sbattere contro una telecamera. E se puoi fai sbocciare di nuovo l’amore tra Malgiolio e Signorini, magari il gelato al cioccolato lo avranno finito, ma resta sempre la coppa del nonno.

Caro Babbo, prima che me ne dimentichi, se vuoi dal prossimo anno puoi regalare di nuovo oggetti di cristallo perché Albano ha detto che smette di cantare e a lui non portare niente tanto Putin ha già deciso che gli regala la Crimea. Fai che Lapo Elkann tiri diritto. Cioè, mettilo sulla retta via e fa che la Svezia vinca i mondiali, così possiamo dire di aver perso con i campioni del mondo e facciamo meno una figura di merda.

Io per Natale non voglio niente. Semmai ti chiedo, se puoi, di portarti via Trump. A noi non serve, portatelo al polo, te lo tieni lì e ogni tre mesi gli tagli la frangia e fai capelli per le bambole. Altrimenti se non lo vuoi, spargi un po’ di sale sulla sua zucca cotonata che vuol tirar su muri e vede musulmani ovunque come un ubriaco che ha alzato troppo il gomito: “Allah al bar”. Già che ci sei, prenditi anche Fabio che se continua ad imbiancare e a prendere peso il prossimo anno sarà un Babbo Natale perfetto, lo potrà assumere la Coca-Cola e così che Anzaldi è contento. E da ultimo – babbalone bello – porta la pace in questo povero mondo, magari attraverso un bel reality show che rimbecillisca i terroristi come succede da noi. Ho già il titolo: “L’Islam dei famosi.”.

La letterina è finita caro Babbo, Buon Natale anche a te. Solo una domanda: Senza lo ius soli ci ritroveremo davanti un’emergenza, tra neanche una settimana nasceranno nelle case di tutta Italia migliaia di Gesù bambini figli di palestinesi, come dobbiamo fare Babbo?

Bisogna segnalarli alla questura?

Related Posts