Propongo la nascita di un nuovo partito: PCC (piccole cose certe)

Parliamo di noi italiani, della nostra politica. Nella campagna elettorale quello di cui si parla di più sono le tasse: ci sono quelli che dicono che l’abbasseranno del 10%, chi dice del 20%, chi del 30% e adesso aspettiamo uno che dica: “È lo Stato che paga le tasse a noi.”. La volta scorsa io avevo chiesto alle istituzioni un garante della minchiata, che stava lì a selezionare le fake promesse e diceva questa promessa non è realizzabile. Ebbene, nessuno mi ha ascoltata. Allora, mi è venuta in mente un’altra idea. Propongo la regola del riscontro, che è la seguente: allora, tu politico prometti quello che vuoi. Se sei talmente sicuro che la tua promessa potrai realizzarla, alla fine dovrai pronunciare questa formula “ci scommetto le balle”. Se dopo 6/8 mesi non sei riuscito ad ottenere quello che vuoi, arriva un tecnico castratore di tori, ti fa l’epidurale e la risolviamo così.

Auspico, quindi, la nascita di un nuovo partito: il PCC (piccole cose certe): un partito che si occupi delle minchiatine e che le realizzi, quelle piccole cose che ci fanno venire la rogna tutti i giorni. La prima cosa i plaid, le copertine in cui ti imbozzoli per guardare la televisione, ti sistemi e ti escono sempre i piedi. Puoi prendere il plaid all’Ikea, puoi comprarlo alla Conad, al supermercato o al mercato, puoi comprarlo di pile, di lana, ma i piedi stanno sempre fuori: Evaristo il piede sinistro, Ernesto il piede destro. Io ho tutto quello che si slonga, si slarga è uguale. Allora, io propongo i plaid col marsupio al fondo che noi mettiamo dentro i piedi e rimaniamo inchiandolati.

Seconda cosa i titoli di coda alla fine dei film alla televisione che uno vuole leggerli e passano velocemente. Anche con tutta la buona volontà, ti cala la cataratta. Allora, mi spiegate a cosa serve mettere i titoli così? O li mettete normali o non li mettete.

Altra cosa le repliche delle puntate dei telefilm soprattutto che mandano in estate, e chi le vede? Le persone che non vanno in vacanza, magari gli anziani o le persone che sono malate. Potete mettere delle trasmissioni decenti e non la milionesima replica della Signora in Giallo che non era ancora andata in menopausa?

Altra cosa i feltrini delle sedie, quei feltrini lì non stanno fermi, si scocciano a stare infeltrinati, viaggiano e dopo 5/10 minuti li vedi che passeggiano per la casa, sui tappeti, incollati al muro ecc. Sono un po’ come i cerotti che lo metti lì e ti sale praticamente nelle mutande. Allora, la proposta è: sediaioli, artigiani della qualità fate delle sedie per piacere, che siamo già pieni di divani, con i feltrini sotto, incorporati.

Related Posts