La complessità dell’amore

La complessità dell'amore

Una storia d’amore e di non detto. Una lunga vita cucita intorno a tanti segreti e raccontata con una scrittura meravigliosa. Un altro gran bel romanzo di Marias. Berta Isla ha sposato Tomás, convinta di conoscerlo, e anzi di essere lei a non aver detto tutto. I rapporti, complessi e intensi, spesso si reggono su un equilibrio fragile, fatto di lealtà, segreti e nostalgia.

“La pace, purtroppo, è solo sempre apparente, e transitoria, una messa in scena. Lo stato naturale del mondo è la guerra. Spesso aperta, e se no, latente o indiretta, o semplicemente rinviata. Ci sono sempre vaste porzioni dell’umanità che cercano di danneggiare le altre, o di strappare loro qualcosa, regnano sempre il rancore e la discordia, e quando non regnano si preparano e stanno in agguato. Quando non c’è guerra c’è la sua minaccia, e quello che potete fare voi, gli elementi più dotati, è lavorare affinché rimanga in questa fase, quella del rinvio, della semplice minaccia. In embrione, senza mai scatenarsi. Voi siete in grado di evitarle, o almeno di deviarle e risparmiarle ai viventi di oggi, fare in modo che scoppino più tardi, quando ci saranno altri a farne le spese, o forse anche nuovi soggetti in grado di tornare a sviarle. E questo è intervenire nel mondo, Tomas. Lievemente. È come frenarlo e contenerlo…provvisoriamente, ti pare poco?”

Berta Isla. Javier Marias. Einaudi

Related Posts