Come quei libri che ti salvano la vita

C’è Livorno con il suo libeccio e la sua terrazza Mascagni. Poi c’è una casa zeppa di libri, un orologio che parla e una radiolina malmessa. E poi ci sono lui. E lei. Lui un professore ormai cieco e sapientissimo e lei una donna che sta rimettendo insieme i pezzi di una vita che non sapeva manco di perdere. «Bisogna che io legga nelle cose piccole verità universali. Ma mi occorre la sua collaborazione», dice il Professore a Maria Vittoria.

Un romanzo che è una delizia. Un viaggio tra il congedo e la rinascita in compagnia di Pascal, Spinoza, Sant’Agostino, Epicuro.

Un libro di libri che ti salvano la vita.

Niente caffè per Spinoza. Alice Cappagli. Einaudi

Related Posts