Il coraggio del cambiamento

“E poiché temo di avere passato la prima metà della mia vita in piena superbia, questo penso, mentre un venticello tiepido e gentile imbocca il portico e accarezza le rose, non voglio passare nella stessa maniera anche la seconda metà. Se non altro, mi piacerebbe provare il brivido del cambiamento: anche per questo mi sono trasferito quassù. Magari non si diventa migliori per convinzione, ma per noia di essere sempre uguali a se stessi.”

Attilio dicono che si sia rovinato con le sue mani. Ora vive in montagna e coltiva la terra. La vita all’aperto è la sua guarigione, anche se la forza dei ricordi incombe.
La sua brillante carriera politica e il suo fantastico progetto di legge, cioè la reintroduzione della divisa in tutte le scuole di ogni ordine e grado, sono naufragati entrambi. Ora gli tocca di guarire. È il peso del passato quello da far fuori e cosa c’è di meglio del fuoco? Fuoco che purifica, che illumina, che leva dagli impicci, rade al suolo, fa cenere di tutto. Rogo che azzera. Peccato che però…
Un altro libro di Serra che mi è piaciuto moltissimo.

Le cose che bruciano. Michele Serra. Feltrinelli

Related Posts