Ode alla matitina Ikea

La sai la novità tremenda? All’Ikea non daranno più la matitina omaggio. Era l’unica cosa che rubavi. Ma neanche Leonardo Da Vinci ha usato tutte quelle matite. Ancora non mi sono ripresa dalle strisce che tolgono dalla maglia della Juve e adesso anche la matitina, abbiamo già pochissimi punti fermi. Sono quei punti fermi tipo il ciuffo bianco di Malgioglio, le maratone di Mentana…

Ho scritto un’ode per la matita di Ikea.

Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai in tasca una matita, me ne sono accorta quando mi sono seduta e con gran dolore da quanto era puntuta. Era la matita mea, regalo dell’Ikea, ma ora l’Ikea per risparmiare il pioppo alle sue foglie la matitina ce la toglie, ma adesso che l’Ikea l’albero più non sega la matitina omaggio ce la frega.

La gioia si è esaurita senza la matita e questo vostro lapis ci piace perché gratis, da Napoli a Venezia ci ha fatto amar la Svezia, da Lipari a Torino è tutto un matitino perciò mia cara Ikea devi cambiare idea, che tra le cose al mondo più gradite c’è sempre sto cilindro di grafite. Certo potrei sempre fregare le penne bic ma è molto molto meno chic…

Related Posts