Nutella biscuits, ecco la risposta alla crisi

C’è un problema gravissimo, la sparizione dei biscotti alla Nutella, i Nutella Biscuits. La Ferrero ha scagliato sul mercato questi biscotti alla Nutella, che poi la Nutella piace a tutti, si sa. È una droga. Più dannosa delle droghe legali. Sono andati a ruba, non si riesce a stare dietro alla produzione. Pensate che esistono già i bagarini che li vendono a 8 euro, mentre il pacchetto costa 3. Ragazzi abbiamo trovato la quadra, abbiamo svoltato, abbiamo trovato il modo per superare la crisi. I biscotti alla Nutella, la risposta italiana al bitcoin. Altro che Salvini, che dice che non mangia più la nutella perché ci sono le nocciole turche, ma meno male, perché non bastano quelle italiane. Se non ci fossero quelle turche, sai quanti operai rimarrebbero a casa, quante famiglie rimarrebbero a piedi. Meno male che ci sono le nocciole turche, e lo dico da Ambasciatrice della Nocciola tonda e gentile delle Langhe.

Tra l’altro adesso è già partita la concorrenza, perché sono usciti i Biscocrema di Pandistelle della Barilla. Ed è una lotta senza confini, è una figata mai più finita. Voglio fare un appello: Barilla e Ferrero vi potete mettere d’accordo e candidarvi alle prossime elezioni, solo voi potete salvare l’Italia. Solo due aziende che funzionano in Italia, altro che Pd e Cinquestelle. Ferrero e Barilla la vera politica dei due forni. Se questi comprano l’Alitalia, distribuiscono i loro biscotti, prendetevi l’Ilva di Taranto, biscottiamo a Taranto come se non ci fosse un domani tra l’altro con delle emissioni decisamente minori. Invadiamo la terra, il mercato, gonfiamo sti cinesi di biscotti. Gli Indiani dell’India li cospargiamo di pappa al cioccolato. Ai francesi sostituiamo il cuore di patè d’oca con patè di Nutell. Facciamo vedere ai tedeschi che le loro acciaierie non valgono niente in confronto ad uno dei nostri biscotti. Facciamo in modo che producano i biscotti anche le segherie della Val Venosta, anche gli artigiani della qualità fanno i divani, vuoi che non facciano i biscotti. Piuttosto richiamiamo anche Banderas, è andato in pensione con quota 100. È lì al Mulino che non fa una mazza, ma richiamiamolo, lui sapeva fare i biscotti.

Piuttosto richiamiamo anche la gallina Rosita, che fa la consulente per Francesco Amadori, perché è un attimo che arrivano i cinesi e ci fanno i falsi, i fischiotti alla Nutella e noi siamo fregati. Perché poi tanto gli umani son così, tutti a dire faccio la dieta, io mangio sano, il riso senza lattosio, e il latte senza pandosio, e il pane senza panosio e il porco senza porcosio, poi vedono un barattolo di Nutella e via. Dato che in Italia da anni navighiamo in qualcosa di marrone, facciamo almeno che sia crema al cioccolato per piacere.

Related Posts